lunedì 20 marzo 2017

Recensione Inferno



Inferno è un film thriller del 2016, diretto da Ron Howard e basato sull'omonimo romanzo best-seller di Dan Brown.

Tom Hanks riprende il ruolo del professore di simbologia Robert Langdon, già interpretato nei film Il codice da Vinci e Angeli e demoni, affiancato da Felicity Jones, Omar Sy, Sidse Babett Knudsen, Ben Foster e Irrfan Khan.

Abbiamo visto questo film decisamente tardi rispetto all'uscita nelle sale,ma le voci positive che giravano sul nuovo capitolo hanno attirato la nostra attenzione.
Il film parte,con il nostro protagonista steso su una barella d'ospedale,con perdite di memoria e flash di visioni inquetanti e infernali.
Una caratteristica,la crudezza, che non manca mai nei film della serie, fin dal codice da vinci.
Partendo da Firenze e saltando da un ricordo ad un altro,il dottor Langdon dovrà impedire che un misterioso individuo, dalle propensioni molto radicali, liberi per il mondo un micidiale virus batteriologico che potrebbe decimare la popolazione mondiale.
Gli enigmi sono all'ordine del giorno e la cosa più interessante sta nel ruolo di tom Hanks ,che riesce a rendere benissimo il professore, dalle mille risorse delle quale è fornito.
Ogni riferimento storico fittizio o reale che sia, apre ad un mondo fantastico, quale quello della storia del mondo,ancor più se ci troviamo di fronte a luoghi e tradizioni tipiche del nostro paese.
Tra Venezia e Firenze si valorizzano infatti luoghi della storia italiana e non solo:passaggi segreti e sempre maggior mistero in una corsa contro il tempo.

Un film che ,come per il libro, non è affatto scontato.Continui mutamenti di fronte aiutano a rendere il film un continum vibrare di situazioni adrenaliniche.
Tanto da immedesimasi nel personaggio nel tentativo reale, di capire quali siano le persone delle quali ci possa fidare.

Come già detto in precedenza,un film interessante e intrigante,il genere di thriller ricco di mistero e quella velocità di azione che non rende affatto noioso questo nuovo capitolo della serie.

Nell'attesa che anche gli altri libri siano portati sul grande schermo godetevi questo film che non delude le attese dei fan, seppur leggermente sottotono rispetto ai precedenti due capitoli e buttatevi in una corsa contro il tempo per salvare nuovamente il mondo.

Oserei dire che questo povero professore ,ha una leggera sfortuna con i personaggi drasticamente disturbati nel tentativo di distruggere il mondo!!!

Nessun commento:

Posta un commento