sabato 5 dicembre 2015

Oblivion

Oblivion

Film del 2013, girato da Joseph Kosinski porta in un pianeta terra post guerra nucleare le vicende di un Tom Cruise ormai unico superstite, insieme alla compagna di missione, sul pianeta terra.
I due lavorano ad un piano di recupero ,da parte di speciali turbine, dell'acqua marina utile al mantenimento della colonia spaziale in orbita sopra la terra, il Tet.
Il compito di Jack Harper è quello di mantenere in funzione i droni, posti a sicurezza delle trivelle, ormai condizionate dai continui sabotaggi da parte di una razza aliena, gli scavengers( responsabili dell'inizio della guerra nucleare).
Le giornate che si susseguono avvicinano sempre più i due militari alla loro estrazione per una vita sulla colonia, ma nelle notti di sonno, una serie di sogni, sembrano portare alla mente di Jack immagini relative alla sua vita prima dell'invasione aliena.
Una misteriosa ragazza che sembra essere stata importante per lui, non è mai estranea ai suoi pensieri e fa scaturire in lui una certa curiosità e un senso di attaccamento alla sua identità di terrestre.
Parere che non trova altresi d'accordo la compagna Victoria che ormai conta i secondi alla fine della missione.
A scuotere l'andamento,più o meno monotono delle giornate, l'esplosione di una della turbine,un incontro con gli Scavengers e la misteriosa caduta sulla terra di una vecchia astronave ormai data per dispersa, ribaltano le carte in tavola instaurando nella mente di Jack dubbi e ricordi ormai sempre più nitidi.
In un futuro in cui il mondo ha perso la sua identità,diventa difficile voler abbandonare le proprie radici.
Al tempo stesso la solitudine ti pone di fronte ad una serie di interrogativi: cosa ne è della tua vita?chi sono i tuoi amici?E' giusto sperare per qualcosa? e infine cosa ne è dei nostri ricordi?

Tom Cruise si pone in questo film nel ruolo del cosiddetto meccanico,ultimo baluardo di un'umanità ormai quasi estinta.
Il film inizia a vicende già accadute,e in uno scenario che poca speranza lascia al pianeta terra.
Ci si trova a sostenere Jack Harper contro la minaccia di questa "razza aliena".
Iniziando con toni molto tranquilli, si è spinti poi dalla curiosità di capire quanto i sogni del protagonista siano veramente reali.
Spesso schierando la propria persona a favore dell'indole molto umana di Jack contro la totale mancanza di speranze per la terra di Victoria.
La storia non è scontata,non la classica storia fantascientifica ,della serie "salviamo il pianeta da un asteroide".Nasconde moltissimi particolari che si vanno via via evolvendo fino a dei veri e propri colpi di scena, che rivelano il vero andamento degli eventi relativi alla guerra nucleare.
Se vi aspettate alieni con grandi occhioni e le antenne,troverete invece un Morgan Freeman, posto a messia di un numeroso gruppo di superstiti.
E rimarrete sorpresi nel scoprire i ruoli di alcuni personaggi,che cambiano completamente volto con il proseguire degli eventi.
Il finale probabilmente pecca un po' di originalità,o forse non è proprio come lo si desidera,ma non mi sento neanche di eclissare un film esclusivamente basandomi su questo aspetto.
Buona l'interpretazione da parte degli attori,e le scenografie post guerra nucleare sono a mio parere ben studiate e strutturate.Un po' meno piacevoli alcuni aspetti caratterizzanti alcuni personaggi.Ma condito da una colonna sonora molto particolare e a tratti anche molto piacevole. Oblivion rientra nei film ai tema fantascientifico a cui dedicare un paio di ore in una serata priva di impegni.



Valutazione:

Image and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPic

Nessun commento:

Posta un commento